diventare escort gay recensioni escort bari

Cosa fa un gigolo? Che tipo di clientela ha lei? Da quanto tempo pratica quest'attività? Io ho 31 anni, sono un gigolo etero che offre tendenzialmente compagnia, ma nulla vieta alle mie clienti di andare oltre. Amicizia o sesso, quali sono le richieste delle sue clienti?

I più letti di oggi 1. Approfondimenti Sedotti dal brivido del sesso in auto: Questa funzionalità richiede un browser con la tecnologia JavaScript attivata. Commenti Caricamento in corso: Aggiorna discussione Feed RSS. Noto quale autore del libro autobiogarfico Il numero uno. Il materiale raccolto nel dossier interessa ecclesiastici di più diocesi.

E non solo campane. Volendo fare una ripartizione per ambito territoriale, si desume che dei sacerdoti indicati: Di questi 42 sono diocesani , 7 appartengono a istituti religiosi mentre i seminaristi sono in tutto 9.

Ecco come appare Gabriel Mancini , escort gay di professione, su grinderboy. Intervista che ci ha concesso per farsi conoscere meglio e per rivelare gli aspetti più curiosi e intriganti del suo lavoro.

Gabriel, dicci qualcosa a proposito del giorno in cui hai deciso di diventare un escort. In realtà la prima esperienza come escort mi è stata proposta da un ingegnere di Bologna incontrato in un bar. La prima sensazione è stata di lusinga. Un uomo piacente e più grande di me era disposto a elargire un compenso importante semplicemente per vedermi nudo e toccarmi. Alcuni dicono che fare l'escort crei dipendenza. Non credo dia dipendenza, almeno non sessualmente. Ti consideri un escort di successo?

Dopo un incontro con te come ci si sente? Una volta un cliente mi ha inviato un messaggio pochi minuti dopo esserci salutati che, credo, riassuma bene tutto: Quale richiesta di un cliente ti ha stupito di più?

Mi stupiscono tutte le richieste considerate di solito "estreme". In modo particolare tutto quel che riguarda la coprofagia o il dolore. La più scioccante è venuta da una persona che ha chiesto di essere presa a calci e a pugni nei testicoli, di farseli schiacciare con i piedi e con oggetti. Pareva ne traesse un gran piacere. Quali sono i tuoi hobbie? Che cosa fai nel tempo libero? Cerco di creare una zona di non interferenza del lavoro.

Mi dedico alla cura del corpo, alla lettura, cinema, musica. Penso sia importante non focalizzarsi esclusivamente sul sesso. È importante per sé stessi e per il lavoro stesso. D'altronde i clienti sono a volte più interessati a poter avere un rapporto umano completo, seppur fugace, che non esclusivamente orientati su pene o corpo.

Quando esci con un nuovo cliente, come capisci da dove iniziare? Beh, si intuisce parlandoci. Non recito mai una parte, sono sempre me stesso. Sono indipendente, non devo sottostare alle scelte di nessuno, posso organizzarmi come voglio tra vita privata e lavoro.

Non solo, sono anche convinto che possa dare un aiuto a qualcuno. La figura dell'escort è troppo stigmatizzata. Credo che io e i miei colleghi svolgiamo un ruolo sociale molto importante. Le persone con noi possono sfogarsi, aprirsi, raccontare dubbi e problemi senza sentirsi giudicati.

Possono realizzare fantasie che non avrebbero mai il coraggio di raccontare al proprio partner. Infine, salviamo anche qualche rapporto, facendolo uscire dalla noia. Che consigli daresti a qualcuno che vorrebbe diventare un accompagnatore professionista per uomini? Da quanto tempo fai l'escort e per quanto pensi di continuare? Ho iniziato circa tre anni fa. Mi sono dato ancora alcuni anni quindi chi è interessato, si faccia avanti il prima possibile.

Ti sei mai innamorato di un cliente? Piuttosto mi è capitato il contrario e ho stroncato subito la cosa sul nascere. I tuoi amici sanno del tuo lavoro? Ho pochi, buoni amici e sanno del mio lavoro.

Sarebbe impossibile tenerlo nascosto. Cosa dicono di te i clienti? I miei clienti hanno sempre espresso pareri molto positivi, sia di persona sia lasciando ottime recensioni sui siti di escort. Quanti anni aveva il tuo cliente più vecchio? Hai mai girato un film porno? Ma non nego che mi piacerebbe. Avendo conosciuto Vincenzo Ruggiero e il suo assassino , Gaynews ha deciso di raccogliere in merito il suo parere.

Francesco, tu hai conosciuto Ciro Guarente. Quando lo incontrasti la prima volta che impressione ne avesti?

diventare escort gay recensioni escort bari

1 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *