cerco lavoro gigolo gay porno escort

Che tipo di clientela ha lei? Da quanto tempo pratica quest'attività? Io ho 31 anni, sono un gigolo etero che offre tendenzialmente compagnia, ma nulla vieta alle mie clienti di andare oltre. Amicizia o sesso, quali sono le richieste delle sue clienti? I più letti di oggi 1. Approfondimenti Sedotti dal brivido del sesso in auto: Questa funzionalità richiede un browser con la tecnologia JavaScript attivata.

L'ultimo è stato un telefonino di nuova generazione del valore di euro ma spiega che dovrebbe arrivargli in regalo anche un'auto, una Mercedes slk. Come si entra nel giro? Non è stato facile, all'inizio devi imparare la terminologia, certe prassi come farsi pagare prima. Come funziona mettere un annuncio? Dove ha lavorato finora? Ci si accorda quando chiamano. Non ha mai avuto paura?

Spesso i clienti sono insicuri, quasi paurosi all'inizio del rapporto. C'è un profilo del cliente tipo?

Gli uomini gay che ho conosciuto spesso sono passivi, ossia vogliono fare la donna, talvolta non sono riuscito ad accontentarli. Sono molto concentrato su questo nuovo incarico e non vedo l'ora di partire la prossima settimana. Alcune delle più forti e interessanti le ho raccolte in un libro www. Una storia mi è rimasta impressa particolarmente e spesso mi capita di ripensarci. Mi contattarono due ragazzi, fratello e sorella per la loro madre. Mi dissero che da anni viveva sola e dalla morte del marito si era dedicata unicamente ai figli trascurando totalmente la sua vita di donna.

Io dovevo andarla a prendere a casa sua e farle passare una serata indimenticabile. Ricordo con piacere quella serata, sono entrato nella parte del perfetto gentiluomo e l'ho coccolata e viziata per una serata.

Dopo qualche tempo i figli mi hanno ricontattato con un email per mettermi al corrente che la loro madre all'epoca del nostro incontro aveva un cancro ed era malata terminale.

Nel frattempo era morta e sul suo letto di morte aveva avuto un pensiero per me. La nostra serata era stata per lei meravigliosa e ne custodiva il ricordo nel cuore, io le avevo regalato attimi di vera felicità quella notte. Rimasi molto colpito e umanamente è stata un esperienza molto toccante. Mi piace portarla a cena in un luogo elegante e romantico, o comunque intimo, la scenografia dell'incontro è molto importante.

Poi scatta la seduzione, il gioco di sguardi, studiare la mia "preda" e cuocerla a fuoco lento in modo da fare salire il suo desiderio e toglierle le inibizioni. Per me è un gioco più psicologico che fisico ed è la parte del mio lavoro che mi piace di più. Il motivo perchè amo il mio lavoro, ogni volta è una nuova sfida e mi costringe a rimescolare le carte ed esplorare nuove strutture mentali.

Di una donna mi piace il suo essere donna, la sua femminilità, la cura che ha del suo corpo, il suo volersi bene. Se poi è anche una donna elegante e spiritosa ancora meglio.

Ma anche le donne insicure e fragili mi intrigano perchè scatta in me il mio lato protettivo, vorrei renderle felici ed aiutarle ad uscire dal loro guscio. Direi che è fondamentale. In questi anni il mio lavoro mi ha aiutato a crescere, rapportarmi con donne di ogni tipo mi ha fatto scoprire modi di vita diversi, mi ha aperto nuovi mondi e mi ha permesso di viaggiare e conoscere luoghi e persone.

Il continuo contatto con persone sempre diverse è stata una notevole ginnastica per il mio cervello ed ha affinato le mie doti psicologiche che già erano innate ma che non avevo avuto modo di esercitare, nell'ambiente dove sono nato. Non sta a me dirlo. Il mio lavoro ha moltissimi risvolti umani che esulano dal lavoro classico di accompagnatore.

Spesso mi capitano incontri dove non c'è sesso perchè io non sono attratto dalla donna che mi ha chiamato. Banalmente si potrebbe pensare che una donna rifiutata dal suo accompagnatore si offenda e si guardi dal ricontattarlo altre volte. Con le mie clienti si crea un rapporto affettivo e di complicità che rende le nostre serate molto piacevoli e stimolanti anche se manca il sesso.

Sono più psicologo che escort, per questo le donne mi cercano.

Cerco lavoro gigolo gay porno escort -

Direi che è fondamentale. Cosa ti piace di più di una donna? Ci interessa il tuo mestiere. Se guardi altri blog di gigolo lo stile è monotono, banale quasi noioso. Per lui è un mestiere come gli altri e si trova spesso a passare in Romagna per incontrare le sue clienti. Sono esattamente come mi vedi, anche nel privato. cerco lavoro gigolo gay porno escort

Cerco lavoro gigolo gay porno escort -

La donna apprezza di più un uomo educato e non esageratamente affettato, qualcuno che la sappia fare sentire femmina e desiderata. Aiutaci a capire il problema. Se guardi altri blog di gigolo lo stile è monotono, banale quasi noioso. I tempi sono cambiati, le donne che chiamano un accompagnatore non sono dei fossili, sono donne moderne, emancipate e se accenni ad un baciamano cadi subito nel ridicolo. Dove si lavora di più? Trascrivi questo codice Aggiorna il codice di controllo. E poi chi ha classe non si definisce mai tale. E" un'alchimia segreta fatta di equilibrio, rispetto, esperienza di vita, curiosità, filosofia e ironia. Sai che ti dico, non credo alla leggenda di Richard Gere e del gigolo per ricche signore altolocate. Si, l'ho pubblicato qualche anno fa, lo trovi ordinandolo sul mio sito oppure su Amazon Kindle. Una storia mi è rimasta impressa particolarmente e spesso mi capita di ripensarci.

Si diventa quasi drogati di queste sensazioni molto forti. Proprio in questi giorni sto partendo per una missione molto interessante. Un uomo mi ha contattato e chiesto di raggiungere la propria amante in Spagna. Lui ha perso la testa per questa ragazza e sta per lasciare moglie e figli. Il mio compito sarà quello di tentare un approccio, anzi a dire il vero il mio compenso raddoppia se riesco a portarmela a letto. Pare sia una donna bellissima e questa oltre al denaro sarà sicuramente un validissima motivazione per andare fino in fondo.

Sono molto concentrato su questo nuovo incarico e non vedo l'ora di partire la prossima settimana. Alcune delle più forti e interessanti le ho raccolte in un libro www. Una storia mi è rimasta impressa particolarmente e spesso mi capita di ripensarci. Mi contattarono due ragazzi, fratello e sorella per la loro madre. Mi dissero che da anni viveva sola e dalla morte del marito si era dedicata unicamente ai figli trascurando totalmente la sua vita di donna.

Io dovevo andarla a prendere a casa sua e farle passare una serata indimenticabile. Ricordo con piacere quella serata, sono entrato nella parte del perfetto gentiluomo e l'ho coccolata e viziata per una serata. Dopo qualche tempo i figli mi hanno ricontattato con un email per mettermi al corrente che la loro madre all'epoca del nostro incontro aveva un cancro ed era malata terminale. Nel frattempo era morta e sul suo letto di morte aveva avuto un pensiero per me.

La nostra serata era stata per lei meravigliosa e ne custodiva il ricordo nel cuore, io le avevo regalato attimi di vera felicità quella notte. Rimasi molto colpito e umanamente è stata un esperienza molto toccante.

Mi piace portarla a cena in un luogo elegante e romantico, o comunque intimo, la scenografia dell'incontro è molto importante. Poi scatta la seduzione, il gioco di sguardi, studiare la mia "preda" e cuocerla a fuoco lento in modo da fare salire il suo desiderio e toglierle le inibizioni.

Per me è un gioco più psicologico che fisico ed è la parte del mio lavoro che mi piace di più. Il motivo perchè amo il mio lavoro, ogni volta è una nuova sfida e mi costringe a rimescolare le carte ed esplorare nuove strutture mentali. Di una donna mi piace il suo essere donna, la sua femminilità, la cura che ha del suo corpo, il suo volersi bene.

Se poi è anche una donna elegante e spiritosa ancora meglio. Ma anche le donne insicure e fragili mi intrigano perchè scatta in me il mio lato protettivo, vorrei renderle felici ed aiutarle ad uscire dal loro guscio. Direi che è fondamentale. In questi anni il mio lavoro mi ha aiutato a crescere, rapportarmi con donne di ogni tipo mi ha fatto scoprire modi di vita diversi, mi ha aperto nuovi mondi e mi ha permesso di viaggiare e conoscere luoghi e persone.

Il continuo contatto con persone sempre diverse è stata una notevole ginnastica per il mio cervello ed ha affinato le mie doti psicologiche che già erano innate ma che non avevo avuto modo di esercitare, nell'ambiente dove sono nato. Credo che la loro scelta non avvenga a caso. Sono esattamente come mi vedi, anche nel privato. Non amo gli eccessi e la volgarità. A proposito di volgarità: Sulla home del tuo sito spicca la scritta Stile ed Eleganza.

E' importante per te avere Stile ed Eleganza? E' molto difficile risponderti, diciamo che cerco di distinguermi da chi si propone in maniera volgare. Se visiti alcuni portali di gigolo italiani solo vedendo gli inserzionisti capirai a cosa mi riferisco.

Oggi sono in tanti a definirsi gigolo di classe in internet, alcuni gigolo giocano goffamente a fare i gentiluomini. Come sai la classe è una dote innata, la si respira in casa, fin dalla culla, la si coltiva con le frequentazioni giuste, la si forgia con una disciplina ferrea, non è uno scherzo da ragazzi avere classe.

E" un'alchimia segreta fatta di equilibrio, rispetto, esperienza di vita, curiosità, filosofia e ironia. Non dipende dal portafoglio, anzi, spesso chi ha troppo denaro e troppo poco tempo, si dimentica la classe e cede alla volgarità. E poi chi ha classe non si definisce mai tale. Mi capita di vedere chi la ostenta, magari scimmiottando in maniera grossolana gentlemen d'altri tempi.

La donna che cerca un accompagnatore non ha bisogno del baciamano o di chi le apre la portiera della macchina. I tempi sono cambiati, le donne che chiamano un accompagnatore non sono dei fossili, sono donne moderne, emancipate e se accenni ad un baciamano cadi subito nel ridicolo. L'educazione non si ostenta con questi gesti demodè, è semplicemente rispetto per l'altra persona e non un'imitare gesti non tuoi visti in certi film degli anni Molti improvvisati cadono in questo tranello, credono esistano ancora i cicisbei.

La donna apprezza di più un uomo educato e non esageratamente affettato, qualcuno che la sappia fare sentire femmina e desiderata. Ha bisogno di un interlocutore brillante che sappia parlare di molti argomenti, che abbia una buona cultura di base e che soprattutto conosca a menadito l'universo femminile.

Basta con Richard Gere. Sai che ti dico, non credo alla leggenda di Richard Gere e del gigolo per ricche signore altolocate. American Gigolo è solo un film e Julian Kay un personaggio molto affascinante studiato a tavolino da un fantasioso regista. Le ricche signore che si passano il numero di telefono del gigolo di turno, le agenzie che li piazzano a destra e a sinistra, il mondo dorato fatto di donne che si portano in giro bellamente il loro accompagnatore".

Le donne che si rivolgono a me sono donne normali, vere, reali. Lavorano, sono madri, professioniste, ragazze deluse dall"amore, donne infelici e insicure, donne curiose e vogliose di sesso mordi e fuggi. Mai vista una ricca miliardaria settantenne nella mia carriera. Una donna di quell'età non chiama un accompagnatore, è altamente improbabile. Ne ho visti molti di mantenuti che accompagnavano la loro signora all"uscita dei grandi alberghi e tutti hanno la stessa medesima faccia delusa e rassegnata di uno che ha barattato la sua liberta per del vile denaro.

Alcuni miei servizi non prevedono il sesso, come ad esempio gli ingelosimenti: Nell"appuntamento classico invece, quello che tradizionalmente ci si immagina parlando di gigolo, capita raramente che non faccia sesso con la cliente.

Se succede è perché a me non piace e non ne sono attratto. Penso sia umano e comprensibile, in quei rari casi dove questo avviene preferisco parlare chiaro alla mia cliente e evitare di umiliarla in camera da letto. E' difficile questo capiti, fortunatamente tante belle donne mi scelgono e rendono il mio lavoro molto piacevole. Io poi riesco a cogliere nella maggior parte delle donne un particolare che mi eccita e intriga.

Qualche tempo fa sono uscito con una bellissima modella di 23 anni. Credimi quando l'ho vista non ci credevo neppure io. Lei voleva semplicemente fare sesso. A prima vista una cosa abbastanza semplice per una bella ragazza, ma in realtà le donne belle spesso sono sole e hanno paura di lasciarsi andare col primo che capita.

Io per loro sono una garanzia, la loro privacy è tutelata. Io non cerco mai una cliente dopo i nostri incontri. Sarà lei a farsi viva se le fa piacere rivedermi. Molti ragazzi in cerca di sesso facile si spacciano per gigolo, ma sono poi disposti ad uscire gratis la prima volta. Inutile dire che è una trovata per farsi qualche scopata qua e la. Aggiorna discussione Feed RSS. Avvisami via e-mail delle risposte. Trascrivi questo codice Aggiorna il codice di controllo.

Aiutaci a capire il problema. I più letti della settimana. Dopo tre giorni di assenza, la 15enne scomparsa è stata ritrovata Cesena calcio, l'Agenzia delle Entrate dice 'no'.

Società già al lavoro su un "piano B" Cesena calcio:

3 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *